Stati Uniti

Filadelphia sulle tracce di Rocky Balboa

Chi non ha mai desiderato di correre a perdifiato lungo la famosa scalinata di Philadelphia sentendosi un pò Rocky Balboa?

Con i suoi 72 scalini di pietra, di fronte all’entrata del Philadelphia Museum of Art, la scalinata è diventata una delle principali attrazioni della città. I turisti, compresa la sottoscritta, si divertono ad imitare la scena del film affrontando la celebre metafora dell’uomo che accetta la sfida apparentemente impossibile che si pone di fronte a lui. Che poi diciamocela tutta, così impossibile non è stato!! Anzi io e la mia coinquilina abbiamo sfidato Rocky persino con cappotto, jeans e tutti i maglioni presenti nel nostro armadio, grazie alla piacevole temperatura che si aggirava intorno agli 0°. Quindi Rocky mio, non te la tirà così tanto!!

schermata 2019-01-27 alle 19.00.35
img_2122
img_2117

In fondo alla scalinata, posizionata sulla parte destra, si trova la statua di Rocky scolpita su richiesta di Sylvester Stallone nel 1982 in occasione delle riprese del terzo film.

img_2111

Philadelphia è una delle città americane più importanti, nonché tra le più antiche, essendo stata la prima capitale del paese, la sede del primo Parlamento e il luogo in cui gli Stati Uniti sono nati.

Da New York City, raggiungere Philadelphia è molto semplice quanto economico. Dalla stazione dei bus, con partenza vicino a Time Square, ci sono numerose compagnie low cost che permettono di raggiungere questa città in circa due ore.

Il centro storico, facilmente visitabile anche solo in un giorno, è vicino alla stazione quindi comodo da raggiungere per coloro che dovessero arrivare in bus o treno.

IMG_2121.jpg
img_2126

La prima attrazione dell’Old City inizia dall’Indipendence National Historical Park, definito come il miglio quadrato più ricco di storia di tutta l’America.

Imperdibili, sono il palazzo dell’Indipendence Hall e la famosa Liberty Bell. Palazzo nel quale, il 2 luglio del 1776 venne discussa e ratificata la dichiarazione degli Stati Uniti d’America, e nel quale si trova la campana di bronzo il cui rintocco accompagnò la prima lettura della dichiarazione d’indipendenza.

independence hall spring 2
pennsylvania-liberty-bell-2

Seppur famosa per la sua storia, e per i palazzi settecenteschi, Philadelphia è caratterizzata anche da palazzi moderni e grattacieli. Una delle cose che mi è rimasta più impressa, è lo skyline prorompente che ho potuto ammirare, per assurdo, sul bus in autostrada!

1

Avendo poco tempo, non ho potuto vedere tutta la città, ma come ormai avrete capito ho l’abitudine di fare degli itinerari ben dettagliati, e nel quale erano presenti ulteriori attrazioni che purtroppo non ho potuto visitare. Vi riporto di seguito i posti che avevo messo in programma, e che le principali Lonely Planet consigliano:

  • Elfreth’s Alley: una graziosa stradina fatta di ciottoli, che vanta la fama di essere la più antica strada americana;
  •  Lo zoo di Philadelphia: anche quest’ultimo famoso per essere il primo zoo d’America
  • One Liberty Observation: l’osservatorio attraverso il quale è possibile avere una vista mozzafiato della città e ammirarla nella sua completezza.

Per maggiori info: https://www.visitphilly.com/

Voto per la città: 7,5/10

10 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *