Stati Uniti

New York City: il sogno che si avvera

Quante persone hanno sempre desiderato di andare almeno una volta nella vita a New York City? beh sicuramente io faccio parte di quella nicchia..

Il mio non era solo un desiderio, ma un vero e proprio sogno! E credetemi visitare la Grande Mela è stata una delle esperienze più belle della mia vita.

Ho avuto la fortuna di vivere questa meravigliosa città non come turista ma bensì come cittadina, se così mi posso definire. A fine percorso universitario, mi ero promessa di dover fare un’esperienza lavorativa all’estero, e avendo studiando Banca e Finanza quale città poteva essere più adatta di NYC??

Ebbene sì il mio sogno ha avuto inizio.. Ho lavorato in una società di Private Equity situata nel cuore di Manhattan, esattamente a Time Square.

img_1585
img_e1588

Inutile dirvi che Time Square è bellissima, sarei scontata. Quello che posso raccontarvi sono le mie impressioni, sentimenti, sensazioni..e vi giuro che in quella piazza io ci ho lasciato il cuore. Time Square è stato il primo posto che ho visitato in quanto il mio ufficio si trovava proprio li, e l’emozione che ho provato alla vista di tutti quei cartelli pubblicitari illuminati, palazzi altissimi e un’infinità di yellow taxiè stata indescrivibile.


Parlarvi di NYC in un solo articolo, come ho fatto per le altre città, è impossibile. Non solo perché sono troppi i posti da farvi vedere, ma soprattutto perché so benissimo che gli articoli lunghi non sono mai piaciuti a nessuno!

Per questo ho deciso che per adesso vi illustrerò i luoghi comuni, i posti dei film, e le attrazioni che tutti in un modo o nell’altro conoscono.


Ho vissuto nella parte West Side di Manhattan, esattamente sulla 96th street sulla Brodway. Ero vicinissima a Central Park, e da appassionata di corsa non ho potuto far a meno di correre e allenarmi nel parco più famoso del mondo.

img_1965
img_1988

Fare footing a Central Park era ogni volta un’esperienza fantastica. Se avete bisogno di pensare, svuotare la mente o semplicemente avete voglia di fare una passeggiata, questo è il luogo perfetto, e grazie alla sua lunghezza di ben 4km e larghezza di 800 metri direi che non avete scuse!

img_0971
img_1016
img_1151

Tutto ciò che vedevo nei film non pensavo fosse davvero realtà, e invece a NYC è proprio così.. è fantastico vedere la domenica mattina mamme correre con i propri figli nei passeggini con tanto di pattini ai piedi, gente fare footing con i cani, oppure osservare padri di famiglia insegnare ai loro bambini a giocare a baseball..e ancor di più camminare per i mille sentieri nascosti del parco con la voglia di perdersi.


Se avete pochi giorni per visitare la Grande Mela vi consiglio di acquistare il City passin modo tale da poter vedere le attrazioni principali accuratamente selezionate e raggruppate per un risparmio notevole. La card include l’ingresso a:

– Empire State Building
– Museum of natural history (il famoso del film Una Notte al Museo con Ben Stiller!)
– Il MET (Metropolitan Museum, o per le appassionate di Gossip Girl la scalinata nella quale Blair e Serena ogni mattina bevevano il caffè!)
– Top of the Rock
– Traghetto per la Statua della Libertà – Ellis Island
– Memoriale e Museo dell’11 settembre

E direi proprio che queste attrazioni non potete perderle, oltre ovviamente al fantastico Ponte di Brooklyn..

img_2013
img_2073
img_0466
img_2066
img_2071

Alla fine del ponte, camminando ed entrando a Brooklyn c’è il mio posto preferito in assoluto! ma che vi svelerò più avanti, in un altro articolo..


Oggi New York è un carnevale che non delude mai e lo alimenta il denaro, il denaro che in questa città è una febbre. Il denaro che è rappresentato da Wall Street, cuore del mondo della finanza, centro del settore finanziario che rappresenta tutto il mondo.

Il Wall Street District si trova nella Lower Manhattan, o meglio conosciuta come Downtown. 

img_2332
49307634_1491105291021461_2293071116505186304_n
img_0292
img_0295
img_1219
img_1234

Manhattan è una sorta di realtà virtuale. Un luogo per certi versi irreale.  E’ un prodotto della forza di volontà, dell’ambizione e del denaro. E a differenza di altri luoghi non si fonda sul proprio passato, ma sulle sue potenzialità e sul futuro.
Detto questo, ciò che rende Manhattan, così come NYC, e il mondo intero, più complicata di qualunque descrizione io possa darne, è il fatto di essere  al tempo stesso un luogo vero. Fatto di gente che vive nei suoi edifici, mangia, si veste e si dà da fare per pagare l’affitto.

Le emozioni più forti, quasi da togliervi il fiato, si provano sui grattacieli attraverso i quali è possibile godersi di una vista ammaliante della città. Si sa, NYC è piena di grattacieli, e se siete fortunati vi beccate un rooftop dove oltre a vedere la città dall’alto bevete un gustoso drink!

img_0805
img_0830
img_2807
img_2886
img_2785

In una foto che ho postato su Instagram come didascalia ho usato questa frase “there is something in the New York air that makes sleep useless”.. ed è proprio vero, NYC non dorme mai, è una città viva anche di notte, grazie alle sue luci, alla sua immensità, e dove il sonno diventa inutile.


Concludo con la donna più famosa della città, e con una delle viste che più preferisco di Manhattan..

img_2976
img_4741
img_2166
img_2165

New York City la città delle grandi opportunità..


Voto per la città: 10/10

6 commenti

  • Lucy

    Aww, sai che anche io ho soggiornato nella 96a west?😍 Anche se solo per una decina di giorni come turista. Ma capisco benissimo il tuo sogno e la gioia nell’averlo realizzato, effettivamente quando sei lì la prima volta di fronte a quello che hai sempre visto solo nei film è un’emozione incredibile!! Complimenti per il post e per l’esperienza a Times Square!

    • Noemi Ginosa

      Ciao Lucy! Si un’emozione indescrivibile, mi devo ancora riprendere dal ritorno.. comunque la 96esima west è top collegata benissimo e si può raggiungere Time Square in 5 minuti 🙂

  • francesca

    New York, nella sua immensità, ti riempie di emozioni e sentimenti. È una città che non stupisce, l’abbiamo vista mille volte e non c’è un angolo rimasto inesplorato. Ma non si può fare a meno di amarla, trovarsi al suo cospetto è incredibile, un vero sogno.

  • Silvia

    Sono contenta che tu abbia realizzato il tuo sogno 🙂 io sono stata in America ma non ancora a New york.. prima o poi ci andrò..bel post comunque complimenti !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *