Italia

L’incantevole carnevale di Venezia

Lo so, siamo al 7 marzo e il carnevale più famoso d’Italia è già finito. Non siate crudeli, ma da buona milanese acquisita, festeggerò il Carnevale Ambrosiano che si celebra questo sabato, 9 marzo.

Quando ho scoperto che il carnevale a Milano si festeggia dopo che quello di Venezia è già terminato mi son detta “e come mai? i milanesi vogliono essere i primi in tutto e mi festeggiano per ultimi?” ebbene sì. Googlando poi, ho appreso che i lombardi definiscono l’inizio della Quaresima non in occasione del Mercoledì delle ceneri ma la domenica dopo. Ed è per questo che è il sabato successivo al famoso martedì grasso.

Bene, dopo che vi ho regalato questa perla, possiamo passare a quello che secondo me è stato il carnevale più bello a cui ho partecipato. No, non è quello Ambrosiano, tant’è vero che questo weekend me ne vado nella mia amata Puglia!

Sto parlando del meraviglioso Carnevale di Venezia.

Purtroppo né quest’anno e né l’anno scorso ci sono potuta tornare, ormai non sono più una studentessa libera e senza pensieri ed ahimè il lavoro mi chiama. Ma vorrei farvi vedere alcune foto, sperando che possa invogliarvi a visitare questa meravigliosa città, che durante questo periodo diventa ancora più magica di quanto non lo sia già.


Siete mai stati a Venezia? Se si, saprete meglio di me che non è affatto una città economica, quindi immaginate quanto lo diventi ancor di più durante i giorni del Carnevale. Ma credetemi sono soldi spesi bene. Ad ogni modo, potete fare come me, che da povera studentessa in cerca di soluzioni low cost che ero, ho alloggiato a Mestre. Una soluzione positiva su più fronti:

  • Risparmierete tantissimo (l’hotel è la cosa che costa di più e durante il carnevale i prezzi salgono talmente tanto che solo una notte a persona arriva a costare 200€);
  • Non avrete bisogno di spostarvi in macchina, in quanto partono navette da Mestre ogni 10 minuti, che portano al centro di Venezia al solo costo di 1,30€;
  • Niente macchina? niente fila per trovare parcheggio, niente nervosismo, ed et voilà altri 30€ di parcheggio risparmiati!

Avete sentito che per entrare a Venezia si dovrà pagare un biglietto? Il comune è stato autorizzato a far pagare ai turisti una tassa di circa 5€ (dipende dal periodo) che sostituirà la tassa di soggiorno.. o così si spera! Voi cosa ne pensate? Io sinceramente all’inizio ero un pò titubante. Ma forse, pensandoci, nei giorni del Carnevale non è così una cattiva idea. Quest’anno nei primi giorni, si è raggiunto il numero di 30 mila turisti.. ci pensate? Di cui solo 11 mila sono riusciti ad entrare e assistere alla sfilata sulle gondole, mentre 20 mila sono rimasti fuori. Vi riporto l’articolo della Stampa:https://www.lastampa.it/2018/01/28/societa/troppi-turisti-per-il-carnevale-venezia-pensa-al-numero-chiuso-mDfyrDPqEs8gHu7zOSGtXM/pagina.html


Non preoccupatevi di arrivare a Venezia senza un costume o una maschera. Anzi, il mio consiglio è di comprare qualcosa li, sicuramente tornerete a casa con il bel souvenir! Ci sono tantissime bancarelle con migliaia di maschere artigianali, dalla più economica alla più cara.


E’ bello vedere persone di tutte l’età partecipare al carnevale con tanta passione, vestiti con abiti fatti su misura e ben curati.

Il giorno più bello a cui assistere è quello in cui c’è il famosissimo volo dell’angelo in Piazza San Marco, quest’anno è stato il 24 febbraio. Ovviamente preparatevi ad immergervi nella folla.. per coloro che amano i concerti non ci sarà nessun problema, l’unica differenza è che potreste trovarvi di tanto in tanto qualche piuma negli occhi appartenenti alla maschera del tizio accanto a voi.


Visto che eravamo stati super bravi a risparmiare sull’hotel, io e i miei amici ci siamo concessi un piccolo sfizio.. forse il più bello che Venezia possa regalarti: il giro in gondola (il prezzo è circa 80€ per mezz’ora).

Per maggiori info sul carnevale di Venezia: http://www.carnevale.venezia.it/

Voto per la città: 9/10

Voto per il Carnevale: 10/10

14 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *