Olanda

Amsterdam: la città dei tulipani

Erano anni che desideravo visitare l’Olanda, in particolare Amsterdam. So bene che il primo pensiero associato a questa splendida città non sono i tulipani, ma credetemi che tutto ho fatto tranne che quello a cui state pensando!

L’itinerario era concentrato in due giorni, siamo arrivati ad Amsterdam il sabato alle 8 di mattina e tornati in Italia la domenica pomeriggio alle 18. Diciamo che è stato abbastanza stancante, ma ne è valsa la pena.

Come avrete ormai capito, programmo i miei viaggi dettagliatamente e organizzo le giornate con un itinerario ben preciso da seguire, per la felicità dei miei compagni di viaggio.


Se arrivate all’aeroporto di Eindhoven, non preoccupatevi su come raggiungere Amsterdam City. Ci sono navette che partono ogni 15 minuti, treni dalla stazione di Eindhoven (anche questa raggiungibile con una navetta), oppure potete fare come noi e affittare una macchina.

COSA VEDERE

PARCO DEI TULIPANI DI KEUKENHOF

Forse il posto che più mi è piaciuto di questa intensa ma breve gita fuori porta. Il parco di Keukenhof dista circa 1 ora e 30 dall’aeroporto di Eindhoven e 30′ min da Amsterdam. Il costo del biglietto è di 18€, ed è luogo in cui l’amore per i tulipani viene espresso con più passione.

E’ molto grande, quindi considerate di perderci almeno 3 ore. Quello che vi posso consigliare è di andarci la mattina, sicuramente è molto meno affollato.


QUARTIERE DI DAMRAK

Dalla stazione dista solo 5 min a piedi. È il quartiere più turistico della città, pieno di negozi e attrazioni.

Qui si trova Piazza Dam, il Palazzo Reale detto Koninklijk Palais(provate a pronunciarlo), il Monumento Nazionale (simbolo di pace e libertà) e la Chiesa Nuova – Nieuwe Kerk.


QUARTIERE A LUCI ROSSE

Il più famoso è quello del quartiere De Wallen.

Avevo sentito molte voci su questo quartiere, e devo esser sincera facevo fatica a crederci, ma invece amici miei è tutto vero. E’ qualcosa che in Italia è impossibile trovare, figuratevi al sud dove invece delle ragazze in vetrina trovate le nonne sedute fuori a fare l’uncinetto o a spettegolare!!

Vi evito foto osé, non voglio che i miei racconti siano volgari, ma vi allego alla fine dell’articolo il video che ho girato e li potrete vedere qualche immagine.

Ad ogni modo, ragazze in vetrina, coffee shop e articoli hard nelle vetrine dei sexy shop a parte, il quartiere a luci rosse è uno dei più belli della città.


HENEIKEN EXPERIENCE

La fabbrica storica nel quale si produce la birra più famosa dell’Olanda, dista pochi minuti in bici dal centro storico della città. L’ingresso costa 19€ e oltre alla visita guidata, sono incluse tre degustazioni e un’esperienza virtuale in 3D.

Ve la consiglio vivamente, è stata davvero molto carina, ma mi raccomando mangiate qualcosa prima di entrare perchè 3 birre a stomaco vuoto, soprattutto per gli astemi come me, non è facile!


QUARTIERE DEI MUSEI

Amsterdam ospita i musei più belli d’Europa. Sicuramente da non perdere è il museo di Van Gogh. Vi consiglio di prenotarlo online molto tempo prima perchè è sempre super affollato e rischiate di non poterci entrare come è successo a noi.

Molto bello è anche il Rijksmuseum Museum, di arte contemporanea. Favoloso anche dall’esterno.


I nostri due giorni li abbiamo passati visitando ogni angolo della città in bicicletta. Sono rimasta incantata dall’organizzazione delle piste ciclabili, super moderne, visibili ed estese anche nelle periferia della città.

DOVE DORMIRE

Mentirei a dirvi che ad Amsterdam gli hotel sono economici, forse è la città Europea più cara per alloggiare.

Il nostro hotel distava 20’min dal centro storico, molto bello e pulito.

Vi lascio il link https://www.accorhotels.com/it/hotel-1244-mercure-hotel-amsterdam-city/index.shtml


E voi? siete mai stati ad Amsterdam?


Voto per la città: 9/10

43 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *